Noratech s.r.l. | Tel: 03421590108 | Mail: info@noratech.it - SUPPORTO

5 consigli sulla scelta della fibra ottica e dell'ADSL

5 consigli sulla scelta della fibra ottica e dell'ADSL
In questi mesi c'è un grande clamore attorno alla fibra ottica e alle connessioni ADSL ad alte prestazioni. Una selva di prezzi ed opzioni. Come fare per scegliere?

Sembra difficile poter capire in modo rapido che offerte ci vengano proposte. Vediamo allora di chiarire in modo semplice come e cosa scegliere.

1 La banda minima garantita

Quando scegliete una connettività, il dato che vi viene proposto per primo è la velocità di download, cioè la velocità alla quale scaricherete i vostri dati. Però è una velocità massima teorica, detta anche PCR o Peek Cell Rate. Per intenderci, un'ADSL a 20 Mega non scaricherà probabilmente mai a quella velocità. Quella è la velocità massima che potrebbe raggiungere. 

La vera differenza, sia in termini di costo che di prestazioni, la fa la banda minima garantita, che nelle proposte di contratto troverete indicata come BMG o MCR, che stanno per Banda Minima Garantita o Minimum Cell Rate. Questa è la velocità sotto la quale non dovrete mai andare e che se ci andate per troppo tempo prevede una responsabilità civile del fornitore di connettività.

La garanzia di banda minima costa tanto all'operatore, quindi anche a voi. Se vi trovate un'offerta per fibra ottica che non costa nulla o quasi, chiedete quanta banda minima garantita avete. Vedrete che, ad andar bene, avrete 60Kb, cioè nulla. 

La banda minima garantita viene espressa o in percentuale della banda massima teorica, quindi ad esempio il 70, 80, 90 o 100% della velocità massima (più vi danno, più costa) o in Megabit al secondo. 

2 E' vera fibra o fibra all'armadio?

Se vi propongono una connessione in fibra ottica, oltre alla banda minima garantita, chiedete anche di che tipo di fibra si tratti. Esistono tanti tipi di connessione in fibra. In particolare vengono proposte due tipi di fibra: all'armadio o direttamente in casa. La prima in gergo si chiama FTTC o Fiber To The Cabinet. La fibra viene tirata fino all'armadio cui siete collegati anche voi, ma il tratto tra l'armadio e la vostra azienda o casa vostra è in rame. Questo tipo di fibra, comunque performante, arriva a seconda dell'armadio, fino a 100 Mega. Diversamente, la fibra di tipo FTTH Fiber To The Home, arriva direttamente da voi, con velocità di connessione altissime e latenza bassissima. Ovviamente sempre se vi venga garantita una banda minima importante.

Se una fibra di tipo FTTC può andare benissimo per utenze domestiche, studi professionali o piccole e medie imprese, per aziende strutturate una connessione FTTH è consigliabile.

3 Connessione simmetrica o asimmetrica?

Nelle ADSL avete poca scelta. L'acronimo stesso suggerisce essere asimmetrica (Asymmetric Digital Subscriber Line). Se volete una connessione di tipo DSL, ma simmetrica, dovrete chiedere una HDSL. Questa è solitamente la soluzione adottata da aziende che non sono raggiunte dalla fibra ottica. 

Per la fibra ottica invece, se si tratta di FTTC solitamente è asimmetrica. Vi viene proposta ad esempio una connessione con 50 Mega in download e 20 Mega in upload. Come dicevamo, generalmente per piccole imprese e famiglie è più che sufficiente. La FTTH viene invece di solito proposta simmetrica, cioè 50 Mega in download e 50 Mega in upload. Dovrete essere voi a chiedere all'operatore se vi può proporre anche profili asimmetrici. E ricordate di chiedere sempre quanta banda minima garantita avete!

4 Nel canone proposto cos'è compreso?

Deve sempre esservi spiegato bene cosa avete nel canone che pagate. State bene attenti a costi nascosti. Solitamente, oltre al canone, controllate il costo di attivazione e il costo del noleggio degli apparati, per le connessioni in fibra ottica.

5 Analizzate i vostri attuali costi

Per poter scegliere consapevolemnte, oltre quanto detto sopra, valutate anche la convenienza economica. Spesso le fatture che vi arrivano sono più d'una e i costi fissi tanti. Se sommate tutto vedrete che passare ad una connettività in fibra ottica, che può sembrare costosa da principio, si rivela più conveniente. 

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.