Noratech s.r.l. | Tel: 03421590108 | Mail: info@noratech.it - SUPPORTO
  • Home
  • Sicurezza
  • Teslacrypt, nuova versione del virus che cifra i vostri file.

Teslacrypt, nuova versione del virus che cifra i vostri file.

Teslacrypt, nuova versione del virus che cifra i vostri file.

Ci risiamo, una nuova versione del ransomware Teslacrypt, letteralmente "software che chiede un riscatto", sta infettando e cifrando i file di numerosi utenti.

Cosa fa Teslacrypt 3

Teslacrypt 3 cifra con una chiave RSA-4096 i vostri dati, per poi chiedervi un riscatto, che parte da 500,00 dollari, perché voi possiate ottenere una chiave per decifrare i dati stessi. I vostri antivirus possono anche intercettare il ransomware, ma non possono decifrare i vostri dati.

Come contraggo Teslacrypt 3?

Teslacrypt arriva via mail, sotto forma di un messaggio proveniente da un vostro contatto conosciuto, ma privo di testo. Contiene solo un allegato, un file con estensione JS (Javascript). Aprire la mail non lancia automaticamente il virus, ma dovrete aprire l'allegato che scaricherà il virus vero e proprio da un server.

Come proteggermi da Teslacrypt 3?

Un antivirus potrebbe non essere sufficiente, perché potrebbe non rilevarlo come minaccia. Il buonsenso e la prudenza sono le armi principali e più efficaci. 

  • Se arriva un messaggio da un vostro contatto, ma privo di testo, oggetto o con uno strano allegato, chiamate la persona e accertatevi che sia davvero lei ad aver spedito la mail.
  • Se vi arriva un messaggio da un parente, difficilmente vi allegherà una fattura per una prestazione lavorativa. E' un buon indizio che il messaggio sia pericoloso.
  • Una lingua diversa dalla vostra può essere ottimo indice di pericolosità. Un vostro fornitore vi invierà una fattura chiamandola fattura, non invoice, cioè il termine inglese per fattura.

Cosa fare se capisco di aver contratto Teslacrypt 3?

  • Spegnete subito il PC. Questo impedirà al virus di cifrare tutti i dati.
  • Staccate subito il cavo di rete. I ransomware cifrano anche i dati sulle risorse condivise, come dischi esterni o dischi di rete.
  • Chiamate il vostro tecnico e spiegate cosa sia accaduto.

Fate sempre una copia di backup dei vostri dati! Se perdete tutto subirete un danno incalcolabile. Se avete un backup aggiornato, un'nfezione simile si limiterà ad una mera seccatura.

Se volete approfondire, leggete questo post di Ransomware.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.