Noratech s.r.l. | Tel: 03421590108 | Mail: info@noratech.it - SUPPORTO
  • Home
  • Quanto costa un sito web?

Quanto costa un sito web?

Prezzi tanto diversi come si giustificano?

Quanto costa un sito web?

Ultimamente molti prospect ci fanno questa domanda, perché nel settore esistono differenze anche abissali nei preventivi. Siamo di fronte a possibili fregature, oppure ci sono davvero delle differenze così marcate che giustificano prezzi tanto diversi? Scopritelo con noi!

Mi metto nei panni di un'impresa o di un professionista che decide di avere una propria presenza sul web. Cerco qualcuno nella mia zona e chiedo un preventivo. Per chiarezza ne chiedo tre ad altrettanti profesisonisti e cosa ottengo? Tre preventivi completamente differenti.

Subito mi chiedo se quello più alto mi stia fregando, se quello più basso non sia magari poco professionale e se le tecnologie che mi propongono e delle quali non so nulla siano adeguate a quello che voglio dal mio sito internet.

Cosa influisce sul prezzo di un sito?

Quali sono le variabili che incidono maggiormente sul preventivo?

  1. La tecnologia utilizzata: se il professionista realizza il sito scrivendo tutto il codice da sé, il prezzo salirà esponenzialmente. Se invece utilizza un gestore di contenuti o CMS (content management system) i costi dovrebbero in realtà rimanere piuttosto contenuti.
  2. Il concept grafico: se viene utilizzato un template acquistato e solo leggermente modificato nella grafica, l'incidenza della grafica in termini di costo è minima. Un grafico, almeno in provincia di Sondrio, richiede un onorario variabile dai 300 ai 500 euro per una grafica di questo tipo, che comprende di solito due o tre anticipazioni del sito e la produzione di una quale grafica definitiva.
  3. L'area geografica: parrà strano, ma il costo di un sito può essere anche molto differente, a parità di tecnologia utilizzata, se realizzato a Sondrio o a Milano. Questo perché il mercato in una determinata zona ha dei prezzi che si aspetta. In alcune zone un preventivo presentato con i costi di Sondrio non viene nemmeno preso in considerazione perché considerato troppo a buon mercato, quale sintomo di scarsa professionalità (ovviamente non è vero, ma questa è la percezione)

Altre variabili, come il server sul quale viene ospitato od eventuali immagini stock acquistate per decorarlo, hanno un'incidenza marginale e trascurabile.

Quindi come posso decidere?

Cercate di farvi un'idea secondo questi parametri:

  • Chiedete che tecnologia venga utilizzata per la realizzazione: se il sito viene realizzato totalmente da zero, scrivendo codice ad hoc, l'impegno in termini di tempo per il programmatore sarà piuttosto elevato. Chiedetevi se le vostre necessità lo richiedano. Se il vostro è un sito con blog della vostra attività, probabilmente una scelta così radicale non ha molto senso. Se il sito viene realizzato con un CMS (Joomla, Wordpress, Typo3, Drupal o altri), il lavoro è minore per il programmatore. Quindi dovreste ragionevolmente aspettarvi un prezzo maggiormente concorrenziale.
  • Chiedete preventivi a più profesisonisti, specificando le tecnologie: se avete un preventivo per un sito Wordpress, agli altri chiedete se, oltre alla loro proposta, possano confezionarne anche una con quel CMS.
  • Quali servizi o funzionalità aggiuntivi vi sono stati proposti? Magari un sito Wordpress costa di più perché il professionista vi include dei servizi particolari di ottimizzazione dei contenuti, oppure attraverso funzioni aggiuntive come una gestione documentale o un gestore di newsletter. Se queste caratteristiche non vi dovessero convincere (ad esempio, gestite già una vostra newsletter con MailChimp), chiedete di levarli e domandate se la cosa inciderà sul costo finale.

Se chi vi propone il lavoro proviene da una zona dove i preventivi sono più cari, fategli presente la cosa. Potrebbe darsi che sia disposto ad abbassare la propria quotazione, oppure che abbandoni la trattativa (dover ababssare il prezzo per un lavoro che richiede comunque frequenti spostamenti può risultare inappetibile). 

Prestate quindi attenzione a cosa vi viene offerto a sito concluso e consegnato:

  • Vi viene proposto un canone di assistenza? Se avrete problemi chi vi darà una mano?
  • Vi viene proposto un supporto per l'ottimizzazione per i motori di ricerca?
  • Verrete formati all'uso del sito o il programmatore si occuperà di aggiornarlo per voi, con un'impennata decisiva dei costi?

Puntate ad avere un supporto anche a sito consegnato, affinché se non vi ricordate come fare qualcosa ci sia un professionista in gradi di aiutarvi. 

Ah, volete sapere quanto può costare un sito, infine? Rispondere su due piedi è impossibile, perché va capito di cosa avete bisogno. Se volete, ve lo diciamo!

Articoli correlati

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.