Noratech s.r.l. | Tel: 03421590108 | Mail: info@noratech.it - SUPPORTO
  • Home
  • Parlare male dei concorrenti non funziona!

Parlare male dei concorrenti non funziona!

Parlare male dei concorrenti non funziona!
Avete un prodotto o un servizio eccellenti, decisamente migliori rispetto a quelli dei concorrenti. Perché parlar male di loro e non bene di voi?

Parlare male del mio concorrente non rende migliore il mio prodotto.

Ultimamente il mondo bancario e creditizio italiano sta vivendo un momento di forte crisi. Alcuni istituti di credito hanno presumibilmente agito contro gli interessi dei propri clienti. Altre banche hanno forti problemi. In più ci si è messo anche il bail in a rendere le cose difficili.

Leggiamo spesso, specie sui social network, di istituti più virtuosi, che sottolineano ripetutamente i fallimenti altrui, associati a loro risultati di tutto rispetto. Peccato sia un clamoroso autogoal.

Gli psicologi a stelle e strisce parlano di Spontaneous Trait Inference e semplicemente sta a significare che il cliente o il prospect col quale parlate male del concorrente trasferisce su di voi quello che state dicendo.

Parlate dei punti di forza dei vostri prodotti, non dei punti deboli dei concorrenti!

Avete un ottimo prodotto o proponete un ottimo servizio. Parlate di questo! Vediamo in pochi rapidi punti come agire al meglio.

  • Ascoltate il problema del cliente.
  • Proponete una soluzione grazie al prodotto che trattate.
  • Presentate dei casi di successo documentati del vostro prodotto.

E se il vostro cliente vi trascina nel chiacchiericcio "contro" un vostro concorrente, non cadete nella trappola! 

Una buona via di fuga è una frase del tipo "incontriamo spesso il concorrente nelle trattative con i clienti. Veniamo scelti noi perché..." ed elencate ciò che dona valore aggiunto a quel che offrite!

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.