Noratech s.r.l. | Tel: 03421590108 | Mail: info@noratech.it

Non diventate ostaggio dei fornitori!

Non diventate ostaggio dei fornitori!
I clienti vanno e vengono. A volte capita perché trovano condizioni migliori, a volte semplicemente vogliono cambiare. L'importante è ricordare che è un loro diritto. Ecco un piccolo vademecum per il cliente.

Il fornitore non deve essere un amico per forza

Spesso con i clienti si instaura un rapporto molto stretto, quasi di amicizia. Se da un lato è un bene, perché può creare un clima piacevole, bisogna comunque sempre ricordare che il rapporto cliente/fornitore è pur sempre un contratto e come tale ha dei termini e delle clausole. Se il vostro fornitore non soddisfa più i vostri requisiti o pensate di meritarvi di meglio, avete tutto il diritto di cambiare. Il fornitore deve mettervi nelle condizioni di poterlo fare. Non gli farà piacere, non fa piacere a nessuno perdere un cliente, soprattutto se si è instaurato anche un rapporto amicale, ma il diritto del cliente è sacrosanto, fatti salvi gli obblighi reciproci ovviamente.

Il sistema informatico o il sito non sono un feudo da difendere

Quando decidete di rivolgervi ad altro fornitore, l'attuale deve darvi, non lo avesse già fatto, tutte le password e tutte le configurazioni necessarie. Anche qui, fatti salvi gli accordi contrattuali sottoscritti. Se, per esempio, avete firmato un contratto per la licenza d'uso di un software, non potrete certo pretendere i sorgenti dello stesso. Ma se avete acquistato un server e relativo sistema operativo, avete diritto a che vi siano date le password di amministratore della macchina.

Se tutto ciò vi venisse negato e non ci sono vincoli contrattuali che rendano possibile questo comportamento, avete diritto di tutelarvi per mezzo di un legale. In verità è un atteggiamento discutibile anche dal lato commerciale, perché se sto perdendo un cliente e faccio ostruzionismo, di sicuro l'avrò perduto per sempre. 

Attenti all'avvelenamento dei pozzi

Il vecchio fornitore se ne va sbattendo la porta e magari cambiando configurazioni e password arbitrariamente, senza un passaggio di consegne con chi lo sostituirà. Quasi certamente questo comporterà un disservizio a vostro danno. Danno che subirete perché il sistema cesserà di funzionare correttamente, bloccando il vostro lavoro. Danno dato anche dal maggior costo dato dal lavoro extra del nuovo fornitore, che dovrà capire cosa sia stato fatto e ome ripristinare il tutto. Ovviamente è un comportamente illecito, almeno sotto il punto di vista contrattuale, ma anche dai possibili risvolti penali.

Lo scarica barile 

Spesso capita di avere più fornitori: chi si occupa della rete e dei computer, chi del sito e chi del gestionale. E' normale, il mondo dell'informatica ha molte declinazioni e non è facile specializzarsi in tutto. Dovete però sempre essere coscienti di dove arriva un fornitore e dove inizia un altro. Sapere che cosa vi garantisca un fornitore è essenziale per sapere cosa potete pretendere da lui. Chiedere insistentemente a chi si occupa della rete di aiutarvi con il gestionale è un errore. Il fornitore potrebbe anche accettare di darvi una mano, ma se commette qualche errore e ci fosse la necessità di un intervento da parte del tecnico preposto, rischiate di avere costi superiori o, peggio, decadenza di garanzie per aver fatto agire sul software qualcuno che non è titolato a farlo.

Voi dovete sapere chi deve fare cosa. Se chi deve occuparsi del gestionale non lo fa, avete diritto di risolvere il rapporto con lui. 

Rapporti tra fornitori

Dovete pretendere di non diventare il campo di battaglia nelle liti tra fornitori. Insomma, non dovete subire dispetti reciproci tra fornitori. Quello che tutti devono avere ben chiaro nella testa è che sono lì per assistere voi. Quindi le liti devono stare fuori dal vostro lavoro. Se un fornitore ha atteggiamenti arroganti e rifiuta di collaborare con gli altri, cambiatelo. Risparmierete tempo, denaro e mal di stomaco.

 

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.